Musica

Generazione 1685

10 set , 2020  

bann Duo flauto cembalo

Venerdì 02 Ottobre 2020

ore 20:45

Il concerto, Generazione 1685 , si terrà presso il nuovo auditorium nel centro Beato Enrico, Biancade.

Giorgio Matteoli flauti dolci, 

Luca Ambrosio clavicembalo

Musiche di, Bach, Haendel e Domenico Scarlatti

Generazione 1685 è quella di Johann Sebastian Bach, compositore e musicista tedesco del periodo barocco, ed anche quella di George Frideric Handel, compositore tedesco naturalizzato inglese, che trascorse la maggior parte della sua carriera a Londra. Ma nel 1685 è nato anche Giuseppe Domenico Scarlatti che è stato un grande clavicembalista e compositore italiano sempre del periodo barocco.

Il duo Mattoli Ambrosio, proporrà una serata in musica con melodie dei tre celebri compositori della generazione 1685 suonando strumenti d’epoca, flauti dolci e clavicembalo.

Giorgio Matteoli si è diplomato in violoncello, flauto dolce e musica da camera presso al conservatorio di Santa Cecilia oltre a laurearsi in Lettere a indirizzo storico all’Università di Roma. Ha seguito studi di composizione, contrappunto e direzione d’orchestra nei conservatori di Milano e Como e si è specializzato nell’esecuzione del repertorio antico, sia col flauto che col violoncello. Collabora, anche come direttore d’orchestra, con ensemble e istituzioni concertistiche tenendo recital e concerti in Italia e all’estero. È docente di flauto dolce e musica d’insieme con strumenti antichi al conservatorio di Firenze ed è fondatore dell’ensemble barocco “Festa Rustica”.

Luca Ambrosio, diplomato in pianoforte e in clavicembalo all’istituto musicale “Bellini” di Catania, ha completato la sua formazione alla scuola di alto perfezionamento musicale di Saluzzo, e alla Schola Cantorum Basiliensis in Svizzera. In qualità di continuista collabora da anni con diversi gruppi specializzati nell’esecuzione su strumenti originali, tra cui Les Elements, la Cantoria di Campitelli, il Bell’Accordo ensemble e Festa Rustica, con i quali ha registrato dei CD per Brilliant Classics, Amadeus Elite e Tactus. Nel 2013 si è laureato in Musicologia all’Università di Pavia, dove ha successivamente conseguito il dottorato di ricerca in Scienze del testo letterario e musicale.

,

Musica

Harfenstandchen

7 ago , 2020  

Bnaner Duo+

Serenata per tre strumenti

Venerdì 11 Settembre 2020

ore 20:45

Il concerto, Harfenstandchen, si terrà presso il nuovo auditorium nel centro Beato Enrico, Biancade.

Alessandra Trentin Arpa

Luca Dalsass Violino

Marco Dalsass Violoncello

Musiche di C. Saint-Saens, F. Bellini, V.F. Desvignes, L.M. Tedeschi, L. Spohr, H. Reniè, N.M. Mostler.

Il concerto vedrà all’esecuzione il “collaudato”  DUO di arpa e violino dei maestri Alessandra Trentin e Luca Dalsass, con la partecipazione del violoncello di Marco Dalsass, componente assieme al fratello Luca Dalsass del gruppo musicale novartbaroqueensemble e direttore artistico della rassegna concertistica giunta ormai alla decima edizione.

Del Duo.

Il progetto artistico di Luca Dalsass e Alessandra Trentin esplora il repertorio in duo dei rispettivi strumenti, il violino e l’arpa.

Questo particolare e raffinato organico cameristico, molto in voga nei salotti aristocratici europei del 1700, ha un repertorio molto interessante per l’impasto sonoro creato dalla timbrica dell’arpa e dall’espressività del violino. Oltre ad autori poco ricordati oggi (all’epoca stimati compositori le cui pagine non sono sempre rieditate), hanno scritto per questa formazione musicisti quali Rossini, Donizetti, Spohr, Saint Saens, Boccherini, Boieldieu.
I compositori Riccardo Vaglini e Michel De Barros hanno scritto musiche per il duo Dalsass-Trentin.

 

,

Musica

Nuovo tabellone 2020

3 gen , 2020  

conc2020

Il calendario per il 2020 è in lavorazione….

A causa del Covid-19 il programma è in corso di evoluzione perciò le date saranno comunicate ad ogni singolo evento.

Seguici su questo sito, su  concertibiancade o scrivi a concerti.santamariadicastello@gmail.com.

,

Musica

Concerto D’Autunno – Quartetto di Fiesole

18 ott , 2019  

Q Fiesole

Domenica 17 Novembre 2019

DOSSON DI CASIER
VILLA CONTARINI NENZI

ore 16:00

Quartetto di Fiesole

Alina Company violino
Simone Ferrari violino
Flaminia Zanelli viola
Sandra Bacci violoncello

Musiche di Anton Webern e Franz Schubert

Con la partecipazione di

Marco Dalsass violoncello

marco03

Il Quartetto di Fiesole nasce nel 1988 e cresce sotto guida dell’indimenticabile Piero Farulli. Studia anche con A. Nannoni e si perfeziona nel repertorio slavo con M. Skampa del “Quartetto Smetana”, seguendo gli “Amadeus Summer Course” presso la Royal Accademy di Londra, con N. Brainin, S. Nissel e M. Lovett del “Quartetto Amadeus”; frequenta Masterclass con S. Harada del “Quartetto di Tokio” e V. Berlinsky del “Quartetto Borodin”.

Nel 1990 vince all’unanimità il 1° premio al Concorso Internazionale di Cremona e nel 1996 vince il 1° premio al Concorso Gui di Firenze. Da quel momento il “Quartetto di Fiesole” trasmette il messaggio della più luminosa tradizione cameristica italiana nelle maggiori sale da concerto e festivals di tutto il mondo, fra cui l’Accademia Nazionale di S.Cecilia di Roma, gli Amici della Musica di Firenze, Perugia, Verona, Vicenza e Palermo, l’Unione Musicale di Torino, l’Associazione Ionica, la Società dei Concerti di Trieste, la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, le Serate Musicali di Milano, Festival Newport e Tanglewood (USA), Festival du Luberon, Festival des Pays de Fayence, Festival du Vigan, Sorrento, Mozart a Rovereto, Estate Fiesolana, Gubbio, Ravello, Estate Musicale Frentana, Autunno Musicale a Como, Festival Paganiniano… ottenendo sempre un grande successo di pubblico e critica.

Si avvale delle collaborazioni di M. Tipo, P. Farulli, A. Lucchesini, P. De Maria, R. Fabbriciani, K. Bogino, A. Meunier, A. Nannoni, A. Farulli, D. Rossi, L. Ballerini, N. Goerner, F. Bidini, M. Vincenzi, A. Marangoni, A. Rucli, V. Mendelssohn e molti altri.

Si esibisce nella stagione dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia a Roma presentando il Quartetto 1958 di G.Petrassi, in occasione del suo 90° compleanno, ottenendo il suo lusinghiero, quanto entusiastico apprezzamento. Invitato al Teatro Ponchielli di Cremona il Quartetto di Fiesole ha l’onore di far suonare insieme per la prima volta gli straordinari strumenti del Museo Stradivariano.

Registra per le reti radiotelevisive italiane ed europee. Incide numerosi CD per Frame, per Musikstrasse, nonché per la rivista Suonare News.

Il Quartetto di Fiesole suona 4 strumenti di Marino Capiccioni e quest’anno festeggia il suo trentennale.

Locandina 17nov

,

Musica

Sestetto d’archi

18 mag , 2019  

Sestetto d'archi

Sabato 1° Giugno 2019

ore 20:45

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade (TV)

Sestetto d’archi
Dejan Bogdanovic, Enzo Ligresti violini
Alfredo Zamarra, Luca Volpato viole
Marco Dalsass, Massimo Raccanelli violoncelli
Musiche di Franz Schubert e Johannes Brahms

Il repertorio classico con musica da camera per ensemble d’archi dei migliori compositori dell’ottocento è quanto di meglio può esaltare le originali peculiarità acustiche della chiesa di Santa Maria di Castello a Biancade.

Un sestetto di artisti virtuosi tra i quali un musicista di fama internazionale, il violinista serbo Dejan Bogdanocivh, concertista e didatta. L’ensemble eseguirà un avvincente repertorio dei grandi compositori Brahms e Schubert.

 

Con questo concerto si conclude il trittico di appuntamenti dedicati alla figura del compositore Franz Schubert, cui verrà affiancato in quest’occasione un altro gigante del Romanticismo, Johannes Brahms. Due “confessioni musicali” per archi messe a confronto.

Apre il programma il trio di Schubert in si bemolle maggiore, di cui è giunto completo un solo movimento: un allegro di sapore mozartiano che mostra l’attenzione del giovane compositore per i maestri del passato (manca però ancora l’influsso stürmisch di Beethoven).

Anche Brahms compose il sestetto numero 1 durante la giovinezza (aveva circa trent’anni) ma la differenza di temperamenti è visibile sin dalle prime battute: al lirismo sognante, di stampo haydniano in Schubert si oppone il gentile ma severo fluire della melodia di Brahms. Colpisce anche l’adagio, un tema con variazioni, forma barocca incastonata in un continuo e intimo effondersi.

Musica

Mondi Romantici

20 feb , 2018  

Mondi Romantici

Venerdì 27 Aprile 2018

ore 20:45

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Mondi Romantici

Dejan Bogdanovich, violino
Francesco Comisso, violino
Luca Volpato, viola
Marco Dalsass, violoncello
Gabriele Maria Vianello Mirabello, pianoforte
Musiche di Franck e Dvorak

Nel primo appuntamento dell’ottava stagione sono in programma, la Sonata di  César Franck (1822 – 1890) per violino e pianoforte ed il Quintetto con pianoforte di Antonin Dvorak (1841 – 1904).

Simmetrie e contrasti compositivi del mondo romantico (Mondi Romantici) nel quale si esprimono i due compositori di metà ottocento dove si esalta la pienezza del bel suono sano ed equilibrato.

L’evento musicale vedrà la partecipazione nel quintetto di affermati musicisti dello straordinario violinista serbo Dejan Bogdanocivh, concertista e didatta di fama internazionale.

 

 

 

 

,

Musica

Romanticismi

9 giu , 2017  

Roman01

 Domenica 18 Giugno 2017

ore 18:30

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

Concerti Treviso propone un evento con dei trii romantici di musica da camera dei compositori più rinomati a partire da Beethoven per giungere fino a Brahms.

Un eclettico trio composto dai Maestri Corrado Orlando al clarinetto, Marco Dalsass al violoncello e Giacomo Dalla Libera al pianoforte, ci farà rivivere le emozioni di quel romanticismo che ha colorato anche la musica classica  dell’ottocento mitteleuropeo.

Corrado Orlando, clarinetto

Curriculum.

————

Giacomo Dalla Libera, pianoforte

G.Dalla Libera 03

Curriculum

———-

Marco Dalsass, violoncello

marco03

Marco Dalsass giovanissimo vince numerosi concorsi (Vittorio Veneto, Corsico, Torino, Biella, Sasso Marconi, Palermo e Latina) e dopo il diploma con il massimo dei voli al Conservatorio di Castelfranco Veneto con E. Egano, si perfeziona con A_ Janigro, M. Brunello e M. Flaksman. Ha frequentato il corso presso l’Accademia Stauffer di Cremona con R. Filippini e il perfezionamento con A. Meneses presso l’Accademia Internazionale di Musica di Biella ottenendo il diploma di eccellenza. Ha suonato in Brasile, Europa, USA, Canada, Giappone, Cina, Tailandia, Corea, Malesia, Paesi Arabi. L’interesse per il repertorio solistico con orchestra (Schostakovic, Tchaikowsky, Haydn, Hindcmith e Beethoven, Triplo Concerto con l’Orchestra Filarmonica di Zagabria), lo ha portato a ricevere il plauso della critica nazionale. E’ stato primo violoncello con l’Orchesrra del Teatro Comunale di Treviso, l’Orchestra Italiana d’Archi diretta da Mario Brunello e con l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia. Da alcuni anni si dedica al repertorio barocco con strumenti originali come solista e continuista collaborando con “I Sonatori della Gioiosa Marca”, “La Corte Sveva” e “NovArtBuroqueEnsemble” di cui è socio fondatore.

 

,

Musica

Orchestra Giacomo Facco

9 ago , 2016  

Otch.G,Faccco

domanica 11  Settembre 2016

ore 17:00

Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade

L’orchestra “Giacomo Facco”nella Chiesa di Santa Maria di Castello, Biancade, eseguirà musiche di C.Ph.E. Bach, Mozart.

Domenica 11 Settembre 2016 alle ore 17.00, nell’Antica chiesa di Santa Maria di Castello, si terrà un concerto dell’Orchestra barocca “Giacomo Facco”. Violino solista e direttore Luca Dalsass, Viloncello solista Marco Dalsass.

L’orchestra d’archi prende il nome daGiacomo Facco, musico veneto, strumentista e compositore nato a Campo San Martino, centro prossimo a Camposampiero, nel 1670, morto a Madrid nel 1753 dopo essere stato per molti anni al servizio del Principe delle Asturie. L’ensemble nasce nel 2011, su iniziativa della scuola di musica Accademia Filarmonica di Camposampiero, con il preciso scopo di aggregare i migliori giovani strumentisti ad arco dell’alta padovana, offrendo loro l’opportunità di studiare a fianco di musicisti professionisti il repertorio barocco e classico. Numerose sono le occasioni nelle quali l’orchestra si è esibita, in particolare è di rilievo la partecipazione al Festival “Armonia di Vie”, patrocinato e sostenuto dalla Provincia di Padova, nonché inserito nel macrocartellone culturale Reteventi 2012.

Luca Dalsass, violinista, nato a Castelfranco, ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio Statale di Musica “Agostino Steffani”di quella città diplomandosi e successivamente laureandosi in violino barocco-classico con il massimo dei voti. Si è perfezionato con Viktor Liberman e, presso la Scuola di musica di Fiesole, con Renato Zanettovich. Ha, inoltre, seguito i corsi annuali tenuti dal Trio di Trieste a Duino presso il Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico.
Nel 1986 ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Italiana con la quale ha effettuato concerti nelle più prestigiose sale da concerto italiane. Ha altresì collaborato con L’Orchestra Filarmonica Veneta, L’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto, l’Orchestra Haydn Philarmonia partecipando a numerose tournèes in tutta Europa assieme a direttori e solisti di fama come Marta Argerich, J.J. Kantorow, I. Oistrach, P. Maag, K. Redel ecc.
E’ stato per oltre dieci anni primo violino dell’orchestra d’archi “Accademia Veneta” con la quale ha potuto suonare a fianco di musicisti quali G. Carmignola, G. Giacomini, M. Scattolin e M. Somenzi. Si è esibito in molteplici occasioni in veste solistica con NovArtBaroqueEnsemble, Orchestra Giovanni Legrenzi, Filarmonia Veneta.
Ha inciso per Nuova Era, Sonoton, Bongiovanni e Phoenix e registrato per RAI e Mediaset.
Già docente di violino al Liceo musicale “F. Manzato” di Treviso, è titolare della medesima cattedra presso la Scuola Media Statale ad indirizzo musicale di Treville di Castelfranco Veneto. Attualmente insegna violino presso il Liceo musicale statale “Giorgione” di Castelfranco Veneto.
Da anni si dedica assiduamente allo studio della musica antica suonata su strumenti originali collaborando  fra gli altri con I sonatori de la gioiosa Marca, Athestis Chorus, la Stagione Armonica diretta da Sergio Balestracci, Chiara Banchini, Sigiswald Kuijken, Gabriele Cassone, Patrizia Vaccari.
Fondatore, assieme al fratello Marco, di NovartBaroqueEnsemble è direttore artistico del Festival di musica antica “Chiaro lo specchio dell’acqua”e “Armonia di Vie”.